“Perché dovrei rivolgermi a voi?”

La domanda che ci fanno così spesso non è per nulla scontata. In altri Paesi, dove gli affari immobiliari funzionano in maniera diversa (per loro fortuna), nessuno si sognerebbe di chiedere qualcosa del genere. Per loro è scontato che ci sia un professionista esperto a guidare l’acquisto nel labirinto del mercato e delle leggi.

Ma noi siamo Italiani (nel bene e nel male).

DESIDERAre Property Finder

Ecco dunque 7 motivi: se non dovessero bastare, ne abbiamo qualche altro centinaio nell’archivio dei casi di successo (citofonare ore pasti).

1 – Un property finder bravo… è bravo –

Perché? Semplice: un property finder che non è bravo, molto probabilmente si è già dedicato alla sua azienda di scommesse ippiche. Un property finder, come ogni libero professionista, vive dei suoi successi. Chi non è adatto a questo mestiere, chi non ha le competenze, la passione, la dedizione non regge nemmeno un mese (o fa la fame).

2 – Ti evita un sacco di guai –

Chi segue il blog lo sa: cosa può andare male nell’acquisto di una casa? Tutto! (abbiamo provato a raccontarlo QUI ).

Le competenze richieste per fare un ottimo affare non sono né scontate, né questione di buon senso. Bisogna conoscere leggi, ingegneria (edile e meccanica), idraulica, sociologia, psicologia, geografia, economia, mercato e territorio. Se non vuoi (leggi: PUOI) farlo tu – cioè se hai intenzione di avere ancora una tua vita – ecco che ci siamo noi.

3 – È preciso e puntuale –

La casa che cerchi, quando la cerchi. Non è un mandato generico ad una agenzia, che alla fine prendi la centesima che hai visto per sfiancamento. È quella che stavi cercando, entro il termine che hai fissato. (Qualche volta facciamo anche i miracoli e ci riusciamo prima, se ne hai bisogno).

4 – Si dedica solo a te –

A differenza delle agenzie tradizionali, che per fare profitto puntano sulla quantità di clienti, un Property Finder DesideraRE gestisce al massimo tre clienti per volta. Il massimo umanamente possibile per assicurare ad ognuno cura, attenzione e dedizione: per soddisfare la tua richiesta abitativa con una risposta perfetta.  

5 – Ti fa risparmiare DENARO –

Assumere un property finder è un lusso? No, l’esatto contrario! Siamo i professionisti assoldati per scovare le magagne nascoste tra i pilastrini di cemento, gli scheletri nelle visure. Bisogna essere, purtroppo, attenti a tutto: persino i notai commettono errori grossolani e irreparabili.

Noi siamo i TUOI consulenti per l’ENORME mole di atti, documenti, perizie tra cui navigare. Quando si parla di case, purtroppo, gli errori si pagano. Caro, carissimo, anche più della casa. Evitarli non è un lusso: anzi.  

6 – Ti fa risparmiare TEMPO –

Il vero lusso è permettersi di perdere tempo tra agenzie, appuntamenti saltati in orari di lavoro, tempo libero buttato nello sciacquone a correre dietro annunci fantasma. Chi può, faccia pure.

Per tutti gli altri ci siamo noi.

7 – Ti fa risparmiare SALUTE –

Siamo quelli che ad ora di pranzo vanno ad annusare le scale dell’appartamento che stanno per proporti, per evitare che tu ti ritrovi a vivere nel retro della cucina di un ristorante thai abusivo h/24.

Siamo quelli che si mettono ad origliare alle porte dei vicini per evitare che sei mesi dopo il rogito vi incontriate sul pianerottolo armati di coltello.

Siamo quelli che ti regalano la tranquillità del sonno nella tua nuova casa senza il terrore che salti un tubo o crolli un frontalino. Tu pensa a viverla.

A trovarla ci pensiamo noi.

Alla prossima!

P.S.: al termine della scrittura di questo elenco ci siamo mortificati e sentiamo di dover chiedere perdono alle nostre dolci metà: se riuscissimo a fare con le nostre vite quello che facciamo con le case, saremmo anche mariti/mogli, fidanzati/ e perfetti/e. 🙂

Categories:

One response

  1. Spiegazione chiarissima. Vivendo all’estero, francamente ritengo che in un ambiente super-tradizionale come quello immobiliare Italiano voi rappresentate l’unica innovazione sul mercato, da sempre.

    Era ora che qualcuno ci pensasse. E non poteva non nascere a Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivio Blog